Carissimi Amici,
il 2013, che sta velocemente finendo, mi ha suggerito l’idea di creare il “Club Amici della Proctologia” e il supporto di molti di Voi mi fa pensare di non aver visto male. Ribadisco ancora una volta che il Club non vuole essere una nuova società scientifica, due di coloproctologia in Italia sono più che sufficienti e, visto il momento economico che stiamo vivendo, ci sarebbe da augurarsi una fusione delle stesse. Mancava un gruppo dove i proctologi puri o comunque chi nell’ambito della sua realtà ospedaliera o universitaria si trova ad affrontare con impegno quelle patologie, possano scambiarsi idee, esperienze e confrontarsi.
Ad oggi, in così poco tempo, il Club degli Amici della Proctologia vede già riuniti quasi 100 professionisti tra chirurghi, radiologi, infermieri, stomaterapisti oltre ad Aziende del settore interessate ai prossimi obiettivi che ci siamo posti. L’incontro di Rimini mi ha dato una certa carica e ho trovato una voglia di collaborazione da parte di molti di Voi che, confesso, non mi aspettavo. In punta di piedi abbiamo chiesto la collaborazione per organizzare eventi regionali e sono arrivate 6/7 proposte di cui stiamo prevedendo un calendario di incontri. Ci ritroveremo poi tutti insieme il 2 e 3 ottobre 2014 a Pescara (zona Grandi Alberghi) per passare qualche ora insieme scambiandoci esperienze professionali e trattare argomenti di cui chiedo fin da ora di inviare proposte sui temi. Non mancherà anche in quel incontro abruzzese la possibilità di passare qualche ora in allegria (ce n’è bisogno!).
Come ho detto, il 2013 è stato il suggeritore dell’idea, spero che il 2014 sia il rafforzatore per arrivare a fare del Club un nucleo forte, disinteressato e fortemente deciso a difendere il ruolo del Proctologo tra tutti gli specialisti.
Non dimenticate di visitare il sito (www.proctonews.it) per tenerVi aggiornati sulle iniziative e proposte del Club.
Colgo l’occasione per augurare a tutti Voi e ai Vostri Cari un sereno Natale e uno Scoppiettante 2014.

Arrivederci a presto.
Roberto Dino Villani